| alemarcotti

Una frase dalla quale è, successivamente, iniziato tutto.
Una vita nuova, una rinascita, due nuovi occhi che hanno iniziato a guardare il mondo. Facile non è. Difficile è ricominciare senza certezza alcuna. Sclerosi multipla. Una sentenza? No.
Un modo nuovo di vivere, una caratteristica aggiunta alla mia persona. Ricordo il giorno del ritiro degli esiti del liquor. Una mattina d’estate, la città iniziava a svuotarsi ed io lì, in una sala del Day Hospital tra i medici, le infermiere e i miei familiari.
La presunta diagnosi è stata confermata“.
Mi sarei fatta intimorire? Mi sarei pianta addosso? Mi sarei buttata giù di morale? No. Ho pensato subito sarebbe stato l’inizio di una vita nuova, con opportunità nuove e mai vissute. Doveva essere così, per forza, altrimenti tutto ciò che mi stava capitando non avrebbe avuto un senso e, a me, piace sempre trovare un senso in tutto ciò che faccio. I familiari mi guardavano attoniti. Vedevo la disperazione nei loro occhi. Solo nei loro, però. Nei miei no: è più facile gestire sé stessi piuttosto che quello che passa in testa a chi conosci.
Io avevo solo voglia di vivere e, mai come in quel giorno, me ne resi conto. Ale, ora vivi e sii felice.

@ALEMARCOTTI

fai come Alessandra, scrivici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *